calciocamuno.it

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Promozione D: Confermato lo 0-3 a tavolino per il Breno

News Campionati

   

31.03 - GARE DEL 12/ 3/2017
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
REAL DOR - BRENO


Con deliberazione pubblicata sul C.U. n. 51 del 16.3.2017 questo Giudice ha deciso di sospendere l’omologazione della gara in oggetto a seguito di reclamo da parte della Società Real Dor.

Dato atto che il reclamo è relativo alla regolarità di svolgimento della gara tuttavia è privo di valido preannuncio in quanto la nota allegata al rapporto di gara non può essere considerata "preannuncio" poiché non trasmessa secondo le modalità di cui all’art. 46 che richiama in merito l’art. 38 del CGS e pertanto il reclamo è inammissibile.

Tuttavia, dagli atti ufficiali di gara risulta che la società Breno, ha dato inizio alla gara con i calciatori "giovani" n° 1 Mazzoli Fabio nato il 21-10-99; n° 2 Ferrari Lorenzo nato il 15-4-96; n° 3 Felappi Lorenzo nato il 19-7-93 e n° 7 Vielmi Luca nato il 2-2 -1998.  
Al 29° del primo tempo ha sostituito il calciatore n° 2 Ferrari Lorenzo nato il 15-4-96 col n° 13 Stofler Luca nato il 19-5-1999; al 29° del primo tempo ha sostituito il calciatore   n° 7 Vielmi Luca  nato il 2-2 -1998 col calciatore n° 17 Martinelli Stefano nato il 11-6-1986  ( da questo momento non aveva sul terreno di gioco solamente  tre calciatori nato dall’anno 1995 in poi rimanendo); al 32° minuto del  1° tempo ha sostituito il calciatore n° 8 Vergazzoli IIario nato il 24-5-85 col  n° 16 Cotti Cottini Alessio nato il 18 -7 -95;
Quindi dal 29° del 2° 3 fino al 32° del 2° tempo la società Breno ha violato la vigente normativa sotto indicata e relativa all’utilizzo dei calciatori "giovani".

Infatti: richiamato l'art. 34 bis delle N.O.I.F. ed avvalendosi della facoltà di deroga consentita dal Consiglio Direttivo della L.N.D.
(cfr. C.U. LND n.1 del 01/7/2016), con C.U. nº 1 crl del 5 -7-16 Punto 3.2.1. A/2 lett b) pag. 15 e segg. il Comitato Regionale Lombardia ha determinato, per la stagione sportiva 2016-17, che le Società partecipanti ai Campionati di Promozione: " hanno l'obbligo di impiegare nell'attività ufficiale (quindi Campionato e Coppe), sin dall'inizio della gara e per tutta la durata della stessa e, quindi anche nel caso di sostituzioni successive, calciatori, distinti in relazione al numero e all'età, come segue: - 1 calciatore nato dal 01.01.1995 - 1 calciatore nato dal 01.01.1996 - 1 calciatore nato dal 01.01.1997 - 1 calciatore nato dal 01.01.1998 Resta inteso che, in relazione a quanto precede, debbono eccettuarsi i casi di: " Espulsione dal campo; " Casi di infortunio dei calciatori delle fasce di età interessate qualora siano state già effettuate tutte le sostituzioni consentite; L'inosservanza delle predette disposizioni, sarà punita con la sanzione della perdita della gara prevista dall'art. 17, comma 5, del Codice di Giustizia Sportiva".
Dato atto che la società Breno non ha inviato deduzioni.
Rilevata pertanto la palese violazione delle norme citate occorre applicare la sanzione sportiva della perdita della gara così come prevista dall'art. 17 del C.G.S.
PQM
DELIBERA
a) di comminare alla Società Breno la sanzione sportiva della perdita della gara per 0 - 3.
b) di addebitare alla ricorrente la tassa reclamo se non versata.

   

Torna ai contenuti | Torna al menu