calciocamuno.it

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Calcio in Vallecamonica: Scompare un'altra delle nostre figure storiche, muore Gianni Reghenzani

News Campionati


   

08.11 - Gli anni passano, per tutti, e dopo averci dato, purtroppo, ci portano via anche qualcosa, o qualcuno. E' il caso di Gianni Reghenzani, storica figura del calcio della Vallecamonica che, assieme ad alcuni "pionieri del nostro calcio" hanno costruito un mondo al quale ho imparato a volere bene e ad amare, dando probabilmente più di quanto abbia ricevuto, come forse è stato per Gianni o altre persone scomparse prima di lui. Storico dirigente e Direttore Sportivo, ha portato in alto il nome di tante società, fra cui il Vallecamonica, che con un'incredibile ascesa ha aiutato a salire fino all'Eccellenza. E' per questo che ogni volta che vedo scomparire una società, in Valle, il mio primo pensiero va a tutte le persone che, come Gianni, hanno dato tanto a questo mondo. Il calcio non è solo business o una vetrina col quale assumere notorietà, ma dietro c'è ancora chi nutre verso questo piccolo mondo, un sentimento vero, e a questo purtroppo a volte non ci si pensa più. Per questo il mio primo pensiero va a loro ogni volta che una società scompare, perchè ci si dimentica dei sacrifici, dell'amore di chi ha costruito o fatto prima di noi, e distruggerlo, o metterlo in soffitta, è un colpo al cuore per chi ama davvero questo sport nel quale le società diventano come famiglie, i giocatori quasi dei figli o dei fratelli a cui volere bene. Per qualcuno è così, e lo capisce ancora di più chi vive nelle società minori, quelle cui le tv non danno risalto quasi non ne fossero meritevoli. Penso ad esempio alla Terza Categoria, perchè sono queste le realtà dove il calcio non lo si fa solo per business o per mettersi al petto medaglie conquistate dai giocatori sul campo, ma per amore o riconoscenza verso qualcuno di quei "pionieri" di cui parlavo prima. Gianni lascia una moglie e tre figli e io, Marco Garattini, direttore ed editore di Calciocamuno.it, mi voglio unire, con queste righe, al dolore della famiglia che Gianni lascia. Come avevo già detto a un famigliare, quando l'avevo premiato anni fa con il PREMIO ALLA CARRIERA COME DIRETTORE SPORTIVO, quando se ne sarebbe andato gli avrei intitolato il PREMIO DI MIGLIOR DIRETTORE SPORTIVO ALLA STAGIONE, come successo per Franco Del Vecchio o Gian Paolo Treccani, per il Settore Giovanile o il Miglio Attaccante, e così sarà dal termine di questa stagione. Perchè delle notizie ci si dimentica tutti alla svelta, ma i meriti e le fatiche delle persone non vanno mai dimenticati e riconosciuti per sempre. I funerali saranno Sabato 10 alle ore 14:30 presso la chiesa parrocchiale di Corna di Darfo, mentre la veglia venerdi 09 alle 19:00.

     

Torna ai contenuti | Torna al menu