calciocamuno.it

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Articolo VIRTUS LOVERE

ARTICOLI

   



N. VALCAVALLINA-VIRTUS LOVERE 2-1



VIRTUS LOVERE: Girelli, Tedeschi (14’ s.t. Vigani, Bertoletti, Molinari, Cortali, Polini, D’Amico, Sarzi Amade’ (26’ s.t. Belingheri), Gelfi (30’ s.t. Romero), Abbattista (45’ s.t. Clementi), Bettoni (16’ s.t. Belotti F.). A disposizione: Rossetto, Canu, Peluchetti, Rillosi. Allenatore: M. Gualeni.
UESSE SARNICO: Belussi, Archetti, Ondei (42’ s.t. Pessani), Radici, Imberti, Facchinetti, Bianchetti (28’ s.t. Vianelli), Morandi (34’ s.t. Archetti), Diouf (34’ s.t. Baggi), Casati (21’ s.t. Parigi), Brignoli. A disposizione: Maggioni, Mutti, Maffi, Mattanza. Allenatore: Maffioletti.
Direttore di gara: sig. Cassi sez. di Bergamo.
Reti: 17’ p.t. Abbattista, 45’ p.t. Gelfi (VL), 11’ s.t. Radici (US).


La Virtus continua la serie positiva e porta a casa i tre punti che la confermano al vertice della classifica. Nel derby del sebino contro l’Uesse Sarnico la Virtus è subito padrona del campo e interprete di ottime trame di gioco, con gli ospiti ad agire solo di rimessa. Al 17’ Abbattista ruba un pallone ad un difensore ospite e, dopo uno scambio con Gelfi, controlla dal limite dell’area e calcia la palla in rete. Non si ferma la Virtus, che vuole mettere in cassaforte il risultato. Il secondo gol arriva al 45': calcio d’angolo dalla destra di Bertoletti sul secondo palo dove Polini, di testa, batte a rete con la palla che colpisce la traversa, ma Gelfi è abile a mettere in gol. Il secondo tempo vede i locali controllare il matchh con il Sarnico che prova con più convinzione l’affondo. All'11', però, sugli sviluppi di un cross dalla trequarti destra, Radici batte Girelli di testa e il match per i padroni di casa si complica. Gli ospiti, rinfrancati dalla rete, provano ancora a mettere in difficoltà la difesa locale, quasi sempre con lanci lunghi a cercare gli avanti. Su una incursione da sinistra dell’ottimo Diouf e’ decisivo Girelli, in uscita, a negare il gol del pareggio al Sarnico. Dopo dieci minuti di assalti ospiti, pero’, la Virtus si riorganizza e porta la partita sino al termine senza correre particolari pericoli. Sono invece proprio i locali ad avere qualche occasione per triplicare, con Gelfi, D’ Amico e Belotti. Soddisfazione Virtus per la settima vittoria consecutiva, che conferma la prima posizione, e delusione per l’Uesse Sarnico, che rimane invischiata in zona play-out.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu