calciocamuno.it

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Articolo BRENO

ARTICOLI

   


BRENO-VERTOVESE 1-2



BRENO (4-3-3): Montaperto, Baccanelli, Martinazzoli, Szafran (1’ st Bangal), Kamal, Bacchin, Masperi, Melchiori, Sorrentino, Zagari, Ephraim (25’ st Tanghetti). A disp. Scarpellini, Pisa, Bazzoni, Sorteni, Minotti, Menolfi, Belotti. All. Tacchinardi.
VERTOVESE (4-4-2): Salvi, Nicoli, Galli, Drago, Riva, Fusar Bassini, Martinelli, Carrieri (14’ st Vescovi), Torri (26’ st Marchesi), Bergamelli (47’ st Baldis), Messedaglia (47’ st Baone). A disp. Nodari, Carrara, Bonetalli, Lazzaroni, Algeri. All. Locatelli.
ARBITRO: Menozzi di Treviso.
RETI: 11’ Messedaglia (V), 28’ Sorrentino (B), 38’ Drago (V).  
AMMONITI: Martinelli.
RECUPERO: 2’ e 4’.


Il big match di giornata è terminato, di misura, in favore della Vertovese, grazie alle firme di Messedaglia – tap in vincente in avvio – e di Drago – ad impattare su secondo palo da piazzato -. Nel mezzo, il momentaneo pareggio di Sorrentino, con un destro che si è insaccato alle spalle di Salvi dopo aver colpito il palo. A cornice di ciò, una prestazione, quella camuna, giocata decisamente sottotono nella prima frazione. Ed un giro palla sì costante nella ripresa, ma che non ha portato i frutti sperati. Merito anche di una Vertovese solida e quadrata, capace di chiudere ogni spazio ai granata negli ultimi sedici metri. Gli uomini di Locatelli han saputo difendersi in maniera uniforme ed offendere prepotentemente in contropiede, sfruttando gli spazi concessi dai granata. Montaperto, in tuffo, ha limato due tentativi di Fusar Bassini ed il colpo di testa di Drago. Messedaglia, dopo il vantaggio iniziale, ha clamorosamente calciato a lato; il Breno, dal canto suo, prima dell’intervallo ci ha provato con il colpo di testa di Sorrentino – Salvi super in tuffo a dir di no – e con il mancino (fuori) di Melchiori. Nella ripresa, con i granata disposti con un 4-2-3-1, i tentativi di Zagari e Martinelli non hanno centrato lo specchio della porta, mentre il diagonale di Bangal ha impegnato l’estremo difensore orobico. La qualità non manca di certo ai granata, così come il gioco. Sta mancando forse un po’ di personalità e carattere, quelli palesati in avvio di stagione, quelli che hanno permesso ai granata di riacciuffare diversi incontri allo scadere.



L'INTERVISTA NEL DOPO PARTITA

Le parole del mister, Tacchinardi: “La Vertovese ha meritato di vincere. Abbiamo giocato un primo tempo sottotono, con troppi errori tecnici. C’è stata una reazione di gioco nella ripresa, ma abbiamo peccato di personalità e carattere in certi frangenti. Adesso dobbiamo ripartire, a testa bassa, trovando il giusto spirito”.

Mario Baffelli (Add. Stampa US Breno)

 
Torna ai contenuti | Torna al menu