calciocamuno.it

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Articolo BRENO

ARTICOLI

   


PROGRESSO-BRENO 1-0



PROGRESSO (4-4-1-1): Bruzzi, Grandini (15’ st Zattini), Chmangui, Gulinatti, Fiore, Cestaro, Rossi (43' st Cantelli), Menarini (19’ st Lodi), Bertetti (15’ st Testoni), Mezzetti (25’ st Salvatore), Esposito. A disp. Tartaruga, Tanoh, Marchetti, Matta. All. Moscariello.
BRENO (3-5-2): Serio, Marku (36’ st Triglia), Amendola, Magrin (38’ st Szafran), Boldini, Tagliani, Moraschi (10’ st Capitanio), Galati, Merkaj (21’ st Zanoni), Melchiori (27’ st Perego), Tanghetti. A disp. Botti, Manzoni, Baccanelli, Crea. All. Tacchinardi.
ARBITRO: Santarossa di Pordenone.
RETI: 35’st Gulinatti su rig. (P).
AMMONITI: Grandini (P), Tanghetti, Triglia (B).


Un campo al limite, per usare un eufemismo. Anzi, il ritardo (di 22’) con cui è iniziata la partita è stato dettato proprio dal terreno di gioco, che non permetteva il rimbalzo della palla. Palla che, per la verità, non ha rimbalzato ugualmente per tutti i 90’. E se lo ha fatto, ciò non è pervenuto agli occhi dei presenti. Ma tant’è… La partita non ne ha giovato, lo spettacolo pure. E con loro il risultato, deciso da un rigore nel finale di partita.
Rivoluzione nel modulo per i granata di mister Tacchinardi. Con Ndiour e Carminati squalificati, spazio dal primo per Boldini ed Amendola, al suo esordio ufficiale in maglia camuna, e difesa a tre con Tagliani affiancato da Marku e dallo stesso Boldini. Una prima frazione in cui si è lottato più che giocato. Granata quadrati ed attenti, così come i rispettivi avversari. Occasioni con il contagocce, l’unica degna di nota sul destro di Magrin, da piazzato defilato, uscito a lato. Ripresa che si è tinta subito di granata, con il colpo di testa di Moraschi, su piazzato di Magrin, conclusosi tra le braccia di Bruzzi. Neanche un giro di orologio più tardi, il piazzato a giro di Gulinatti è stato limato in tuffo da capitan Serio. Seconda frazione più vivace. Discesa sulla destra di Moraschi, palla dentro per Melchori che, non favorito da un rimbalzo anomalo del pallone, ha calciato alto da buonissima posizione. Ancora Melchiori vicino al gol su piazzato, uscito a lato non di molto. Granata in palla nei secondi 45’ di gioco, ma alla mezz’ora Gulinatti ha portato in vantaggio i suoi su rigore. Finale a tinte granata, con Tagliani a sfiorare il pareggio, negato però dal grande intervento dell'estremo difensore di casa.

 

Mario Baffelli (Add. Stampa US Breno)

 
Torna ai contenuti | Torna al menu