calciocamuno.it

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Articolo BRENO

ARTICOLI

   


CILIVERGHE-BRENO 0-0



CILIVERGHE (4-4-2): Valtorta, Licini, Menni, Andriani (c), Belotti, Maspero (27’ st Vignali), Careccia (28’ st Confalonieri), Mozzanica, De Angelis (38’ st Cruz), Franzoni, Paudice (18’ st Faccioli). A disp. Magoni, Avesani, Sanni, Ait Bakrim, Manu Aning. All. Cogliandro.
BRENO (4-3-3): Serio (C), Manzoni (37’ st Baccanelli), Sorteni, Szafran, Carminati, Tagliani, Moraschi, Galati, Triglia (26’ st Perego), Melchiori (10’ st Boldini), Merkaj. A disp. Botti, Zanoni, Marku, Capitanio, Magrin, Tanghetti. All. Tacchinardi.
ARBITRO: Molinaroli di Piacenza.
AMMONITI: Tagliani (B), Carminati (B), Careccia (C), Maspero (C), Vignali (C).


Derby Bresciano inviolato, un punto che muove sì la classifica, lascia però l’amaro in bocca per una ripresa giocata perennemente nella trequarti domestica. La gioia di un gol si è spenta davanti ad un Valtorta attento in tuffo ed una retroguardia, quella gialloblù, solida e che ha limato le offensive granata negli ultimi metri. Granata più compassati nella prima frazione, con i padroni di casa che hanno squillato per primi, poco prima dell’intervallo, con il destro (deviato) di Licini che ha colpito il montante. Primi 45’ senza particolare spettacolo, con i padroni di casa quadrati e pronti a ripartire. Avvio di ripresa, invece, di netta supremazia granata, con i camuni pericolosi con il destro dal limite di Moraschi, limato in presa da Valtorta. Reazione immediata del Ciliverghe, prima con Franzoni ad impegnare in tuffo capitan Serio e poi con De Angelis, il cui mancino in girata è uscito a lato da posizione sì defilata ma ravvicinata. Al quarto d’ora, ancora occasione a tinte granata, con il mancino di Triglia giunto tra le braccia dell’estremo difensore di casa. Vantaggio sfiorato sempre dai granata, con Boldini che per un niente non è giunto sul cross dalla sinistra di Tagliani, su piazzato di Szafran. I granata hanno guadagnato sempre più metri di campo, con il Ciliverghe riverso tutto nella propria trequarti, con un 4-5-1 però quadrato e ben chiuso. Il destro di Perego è stato limato in tuffo da un attento Valtorta. Ancora Perego pericoloso, con il suo destro dal limite che ha fatto il pelo al montante. Solo Breno, con ancora un’altra chance, questa volta per mano di Merkaj, il cui mancino è uscito a lato da buona posizione. Finale senza particolari sussulti, per un pareggio che conduce i granata a 30 punti in classifica.

 

Mario Baffelli (Add. Stampa US Breno)

 
Torna ai contenuti | Torna al menu